Il Teatro Romano

Seguendo la strada che fiancheggia il lato sinistro della Chiesa di S. Chiara si giunge al Teatro Romano, risalente all’Impero di Augusto ma portato alla luce solo nel 1929, in seguito agli scavi archeologici, il teatro di epoca romana riprende in piccolo la struttura architettonica del più grande e importante Anfiteatro Romano sito in Piazza S. Oronzo.

La sua arena, con un diametro di 19 metri, è divisa in sei sezioni dalle scalette a raggiera degli spalti, divisi in dodici gradoni che potevano contenere fino a cinque mila spettatori. Alla base della platea tre grandi gradoni in pietra riservati sicuramente alle autorità cittadine. L’orchestra, con pavimento in pietra, è separata dallo spazio interno da un parapetto seguito da un canale. Il Teatro Romano era in origine ornato da delle statue a tutto tondo alcune delle quali sono giunte fino a noi e oggi si possono ammirare al Museo Provinciale “Sigismondo Castromediano”.

1 Comment

  1. francesca says:

    grazie queste informazioni mi sono servite a molto soprattutto perche è difficilissimo trovarle.

Lascia un commento