Palazzo Arcivescovile

Attualmente sede della Curia Arcivescovile di Lecce, l’Ufficio Amministrativo Diocesano e la stessa dimora dell’Arcivescovo. La prima costruzione del palazzo Arcivescovile di Lecce fu edificato nel 1400 dal vescovo Geronimo Guidano, a causa delle sue pessime condizioni strutturali, fu totalmente restaurato dall’architetto Emanuele Manieri.

Il palazzo Arcivescovile spicca per il suo raffinato fronte, dove sulla base di un basamento in bugnato si eleva il portale arcuato al termine del quale si apre uno splendido porticato. Sulla facciata si trova uno tra i più antichi Orologi di Lecce, risalente al 1761. Grande particolarità del Palazzo Arcivescovile è il suo ampio piazzale interno, che spicca per la sua particolarità e la sua bellezza tra tutti i cortili piccoli e non di Lecce. Alla piazza interna si accede tramite un colonnato impreziosito da Statue di Santi, gli stemmi degli Aragonesi, dei Conti di Lecce, dei Guidano e della stessa città di Lecce, raffigurata col campanile coronato.

Lascia un commento