Il Gay Pride approda a Lecce per la prima volta

puglia-pride

Sarà il capoluogo salentino ad ospitare, il 28 giugno, il primo Puglia Pride 2014. Location scelta in quanto Lecce è sede del comitato “Salento La Terra di Oz” affiliato ad Arcigay, e candidata a Capitale della Cultura per l’anno 2019.

Un traguardo sicuramente importante e altrettanto chiacchierato, che non può fare a meno di sottolineare la grande capacità di mettersi in relazione con il tema scottante dell’omosessualità e l’importanza dei diritti civili di ogni individuo.

L’opinione pubblica è da sempre divisa sulla questione, ma l’apertura della città di Lecce nei confronti di una tematica di questo tipo, lancia un importante segnale riguardo la volontà di volersi allineare agli altri paesi Europei, decisamente più aggiornati sulla questione.

Il primo Gay Pride a Lecce lascia trasparire un atteggiamento moderno e aperto al cambiamento, come del resto testimonia anche l’elezione, per due volte consecutive, di Nichi Vendola, esponente della sinistra e gay dichiarato.

Un importante passo per il superamento dei pregiudizi ancora troppo radicati nel nostro paese, e la giornata del 28 giugno, fissata per l’evento, sarà preceduta da tutta una serie di appuntamenti volti a sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di queste tematiche.

Il Puglia Pride rispecchia in pieno il carattere moderno e cosmopolita del Salento, da sempre aperto al turismo proveniente da tutto il mondo, senza mai mettere in discussione quelle che sono le sue radici e tradizioni più profonde.

Nell’attesa di scoprire qualche dettaglio in più sull’evento, ci prepariamo a questo nuovo grande appuntamento che per la prima volta approda nel territorio salentino, facendo di Lecce al sua location d’eccezione.

Lascia un commento